A cosa servono gli auguri, se non li stai ad ascoltare?

Buon Natale e, soprattutto, Buon Anno Nuovo!

Auguriamo a Tutti Voi di trovare buoni modi per crescere, per migliorare le vostre capacità di stare al mondo, imparando a stare meglio e a far star meglio.

Per questo vi offro la lettura di una lettera che un’allieva della Scuola IN Counseling mi ha scritto, alcuni anni or sono.

Mi  batte il cuore quando entro in contatto con un’ altra persona e sento il piacere della relazione, dello scambio e della condivisione.

É una sensazione dapprima lieve come un soffio inaspettato, poi penetra, arriva nella pancia come un piacevole languore improvviso e da lì prende forma e si irradia in tutto il corpo, dando forza agli arti, rendendoli vitali e desiderosi di fare.

Mi succede di aver voglia di giocare, di ridere, mi sento in armonia e anche il dolore che avverto, la sofferenza, mi sembrano solo ostacoli da superare per stare meglio.

Immagino la sofferenza e il dolore come ostacoli lungo il cammino e, quando li ho superati e  mi giro guardando quanto erano alti, sento una forza rigeneratrice, una propulsione verso il nuovo, una vitalità ritrovata, una speranza concreta: una strada nuova che si apre all’orizzonte.

Sono orgogliosa di me e della mia capacità di allenarmi al superamento, al salto. Ma per saltare, andare oltre è stato necessario  starci con quel dolore, conoscerlo, non aver paura di entrarci in contatto e di sentirlo, tutto.

La forza rigeneratrice del dolore, che stupore!

Mi rigenera allenarmi allo stupore!

Mi piace stupirmi di una parola, di un gesto, di un pensiero, di un profumo, di una sensazione,  di un’emozione e per farlo credo sia necessario riaprire continuamente i sensi, contattare parti di me, fare esercizio.

Meraviglia: l’inimmaginabile è immaginabile !

La scuola IN Counseling mi offre questa opportunità.

Ho provato sulla mia pelle la forza della vulnerabilità e voglio farne tesoro, così come vorrei accettare le mie parti di ombra provando ad amarle perché mi fanno tenerezza.

Vorrei dirti caro Maestro che mi hai fatto fare esperienza di tutto ciò attraverso prove di ostinazione e accanimento, ripudiando la  tentazione delle facili scorciatoie (quelle che “tagliano” il sentire).

Richiamandomi, ostinanatamente all’ascolto, prima di tutto di me stessa, di quello che mi si muoveva dentro, mi hai regalato l’ebbrezza della scoperta di avere un tempo a disposizione per migliorare, approfondire, SCOPRIRMI.

Ora è tempo di ricominciare!

Un abbraccio

P.

Trovi info su corsi ed attività didattiche, della Scuola IN Counseling, cliccando sui sottostanti “Titoli”:

“Calendario Attività”

“La Scuola IN Counseling, Lo Specchio Magico Torino”

“Il Manifesto della Formazione IN Counseling”

“La Formazione IN Counseling”

CONTATTACI.

Share Button
default

0 Comments