COSA STO IMPARANDO

Cosa sto imparando?

Cosa sto imparando è una domanda che ho imparato a farmi durante i Corsi di Counseling che ho frequentato.

Cosa sto imparando con “La Formazione X” è una questione che ho posto a tutti i suoi partecipanti, invitandoli a rispondermi per iscritto e … questa è una prima risposta.

Torino, 21.04.2012

Ciao Domenico e grazie per l’invito che ci fai.

Io per scrivere devo essere ispirata, come è accaduto dopo la serata di lunedì.

In questo momento quello che sto vivendo mi dà un respiro maggiore, mi fa star meglio e sento di essere aperta alla vita molto più di prima …

Sto imparando che non sempre le cose, le situazioni, le persone sono come ci appaiono a prima vista.

A volte, pur rimanendo nelle nostre situazioni, vederle con altri occhi, ci aiuta a rielaborarle, ci aiuta a far tesoro anche di vissuti prima classificati come non desiderati.

Mi accorgo che ho bisogno di azione e apprezzo molto l’inserimento di esercizi come quello di lunedì sera.

Sto imparando a non avere paura degli altri e a concedermi di essere veramente me stessa, sto imparando a dire quello che sento, ad esprimerlo meglio, cosicché gli altri lo capiscono meglio.

Sto imparando a prendermi la responsabilità di quello che faccio, dico e penso.

Mi accorgo sempre di più che quello che dico, agisco, vivo e riporto nel gruppo, nelle serate del “La Formazione X”, lo ribalto nella vita di tutti i giorni e accidenti , mi secca dirlo, ma le tue parole (quelle che mi dici durante le nostre formazioni) hanno veramente un significato profondo per me.

In qualche modo cerco di comunicarlo anche agli altri.

A volte ci riesco molto bene, altre, soprattutto con alcuni, non ci provo neanche…. ma questa è un’altra storia, in fondo è un continuo apprendimento-cambiamento.

E’ come hai detto tu: “quando stai bene non ne hai mai abbastanza!”

Vorrei ancora di più da tutto il gruppo.

Vorrei che chi ha avuto paura come me, comprenda che si sta meglio nel non averla e giocarsela tutta, costi quel che costi.

Credo di aver aperto una parte del mio cuore a voi e questo mi fa stare bene…..

Ci sono ancora delle parti di te, Domenico che non comprendo e che in qualche modo mi danno fastidio, ma stai certo che, appena avrò l’intuizione di cosa si tratta, non mi farò scrupolo a dichiarartele, in fondo sei come noi tutti.

Ti auguro una fantastica giornata.

Un abbraccio,

Alessandra.

Share Button
default

1 Comment

  1. Ciao Alessandra e ciao a tutti/e,
    grazie per il tuo scrittto. Nelle tue parole ho ritrovato quello che mi hai detto lunedì scorso alla Formazione X. Ho riprovato anche gli stessi sentimenti. Forse non ho compreso fino in fondo le tue parole, forse mi hanno dato anche un pò di fastidio, forse ho apprezzato molto la tua franchezza… forse… il forse è di troppo, in fondo son convinto delle parole che ho usato in questo scritto. Spero, come dici tu, di non “darti troppo in testa” ma di essere capace di “scendere a livello della pancia” (le espressioni virgolettate sono tue). Grazie ancora di tutto, del tuo scritto e della serata di lunedì.
    A presto, Alessandro