Meditazione. Counseling. Benessere.

Meditazione e Counseling, per il nostro benessere emotivo

Incontri seminariali del mercoledì, dalle 18.00 alle 20.00

a cura di Paolo Schifano e Daniela Marelli

18 settembre 2019

LA CURA: DI NOI, DEGLI ALTRI, DELLE EMOZIONI

«Prendersi cura» è una delle parole d’ordine nel counseling e nella meditazione…

Curiamo la casa, il nostro amore, i figli, i genitori, il lavoro…

Ma cosa succede quando dobbiamo occuparci di qualcosa che non ci piace, che non vogliamo, ma che non possiamo lasciare andare: una malattia, un’emozione spiacevole, una persona antipatica, un Capo dispotico…

Possiamo sempre farlo con cura?

25 settembre 2019

ASCOLTARE, ASCOLTARSI, PRESTARE ATTENZIONE ALLE EMOZIONI

L’ascolto, un’arte per pochi o una pratica per tutti?

2 ottobre 2019

PAURA, RABBIA E ALTRE EMOZIONI DISTURBANTI

Sentire le emozioni, ascoltarle, viverle, riconoscerle… gestirle!

9 ottobre 2019

GIUDIZIO E PRE-GIUDIZIO

Quando il giudizio (nostro e degli altri) diventa un ostacolo per le emozioni e per le relazioni: dal giusto/sbagliato, vero/falso, buono/cattivo… a «cosa sento/come sto».

Siamo Daniela e Paolo, due counselor che hanno deciso di mettere insieme le loro competenze di Counseling, di Meditazione e di lavoro con le emozioni.

Cos’è il Counseling?

Il Counseling è una relazione d’aiuto basata sull’ascolto attivo, empatico e non giudicante.

Quante volte avvertiamo il bisogno di trovare una persona che ci ascolti; spesso ci sfoghiamo con un’amica o un amico, ci fidiamo di lei/lui, ci sentiamo compresi e sul momento, ci sentiamo sollevati. L’amica/o ci ascolta e ci dà consigli, ma la nostra vita, il giorno dopo si presenta esattamente come prima: stessi disagi, stessa confusione. Questo accade perché spesso, già noi sappiamo cosa potremmo o vorremmo fare ma è proprio quella cosa che “non riusciamo” a fare!

Cosa fare allora?

Se noi troviamo, invece, il coraggio di chiedere aiuto e di affidarci ad un professionista Counselor possiamo, insieme a lui, scoprire le nostre capacità e potenzialità per arrivare ad una consapevolezza personale che ci porterà a migliorare la nostra vita attraverso il cambiamento o l’accettazione del disagio.

Quali sono gli “strumenti” che utilizza il Counselor? Accoglienza, ascolto di qualità senza giudizio e senza consigli, empatia, comunicazione, onestà, fiducia, intelligenza emotiva, intuizione, osservazione e conforto.

Il Counseling è un’attività il cui scopo principale è la promozione del benessere di noi stessi e degli altri. Ed è qui che Counseling e Meditazione si incontrano.

Cos’è la meditazione?

Meditare significa cercare un contatto schietto e diretto con se stessi, liberi dai filtri che si interpongono tra noi e la realtà. Meditare vuol dire coltivare l’accoglienza, l’accettazione, l’ascolto, l’apertura mentale, l’osservazione non giudicante, l’onesta, la fiducia, la presenza … vuol dire coltivare la consapevolezza! Ecco, in queste qualità, si incontrano il Counseling e la Meditazione: laddove il counselling, per sostenere ed aiutare qualcuno in un momento di difficoltà, ricorre all’utilizzo degli “strumenti” indicati sopra, la Meditazione ci aiuta prima di tutto a vedere i nostri automatismi e condizionamenti fonte di distorsioni ed illusione, di fascinazione e di manipolazione, di attrazione e di sofferenza.

In mezzo a tutto ciò ci sono le nostre emozioni che, continuando a fare il loro lavoro, possono essere nostre amiche oppure renderci la vita difficile!

Per imparare a riconoscere e a comunicare i nostri stati d’animo, abbiamo bisogno di metterci in contatto con le nostre emozioni. Quanto più saremo consapevoli di ciò che proviamo, tanto più saremo in grado di capire come le nostre emozioni si muovono dentro di noi e come utilizzarle per vivere meglio. Le emozioni sono energia pura e positiva se impariamo a riconoscerle e gestirle.

Attraverso questo percorso tra il Counseling e la Meditazione faremo esperienze ed insieme, giungeremo ad una crescita e ad uno sviluppo della nostra consapevolezza emotiva che ci permetterà di indirizzare al meglio le nostre azioni. Impareremo a dar valore alle emozioni sia quelle piacevoli sia quelle disturbanti, a riconoscerle, affrontarle e a governarle.

A cosa serve questo percorso?

  1. Ad aiutarci ad affrontare una situazione personale difficile e complicata, in cui facciamo fatica a trovare una buona via d’uscita …;
  2. ad aiutarci a soddisfare un nostro bisogno …,
  3. a farci star meglio, perché ci vogliamo bene …, perché siamo curiosi …, perché abbiamo voglia di essere ascoltati e accolti senza timore di essere giudicati, senza vergogna, lasciandoci andare, con il solo desiderio di migliorare la nostra vita.

Arrivare alla consapevolezza di una sofferenza esistenziale è già un primo passo che presuppone il desiderio di cambiamento.

Il percorso che ti proponiamo si svolgerà in un ambiente protetto: insieme sperimenteremo, impareremo e arriveremo a formulare nuove risposte alle nostre difficoltà; risposte che poi utilizzeremo ogni qualvolta si presenteranno i “momenti no” della nostra vita.

Non esitare a contattarci, sii coraggioso, siamo già pronti ad accoglierti!

Dany & Paolo.

Per info ed iscrizioni, clicca qui.

Share Button
default

0 Comments